was successfully added to your cart.

Versace & Punk: once upon the Fall/Winter

Una carrellata sulle scorse collezioni Autunno/Inverno della Maison Versace per il Prèt-à-porter. Un aperitivo in attesa della presentazione della nuova linea 2018/19 che ci porterà a riapprezzare la collezione punk del 2013/2014

Versace e il mondo punk, un accostamento normalmente difficile da immaginare così, d’istinto. Quando però il Costume Institute del metropolitan Museum di Nel York ha scelto come tema dell’anno proprio il punk allora ecco che scattala scintilla che fonde insieme due realtà che non potrebbero essere più distanti tra loro. Una collezione decisamente sopra le righe quella presentata da Donatella Versace  con anche degli accostamenti artistiche rispecchiano la diversità del mondo Versace rispetto all’universo punk. Latex contro pelliccia; borchie e speroni contro lane pettinate. Anche i colori sono speciali: decisi e netti, senza mezze misure o commistioni. Nero contro bianco. Rossi, gialli e viola puri per abiti da sera con coda o body decisamente sgambati; gonne al ginocchio  o mini ma tutti che esaltano il corpo di chi li indossa, aderenti e fascianti. Richiami fetish per una collezione decisa ma allo stesso tempo leggera e divertente. che reinventa, come Gianni ha sempre insegnato a fare, un mondo ed uno stile in chiave decisamente Versace, in chiave “Vunk”
Versace and the punk world, a mix normally difficult to imagine instinctively. But when the Costume Institute of the metropolitan Museum of In York has chosen punk as the theme of the year, then here is the spark that merges two realities that could not be more distant from each other. A collection definitely over the lines the one presented by Donatella Versace also with combinations reflect the diversity of the Versace world compared to the punk universe. Latex against fur; studs and spurs against combed wool. Even the colors are special: sharp and clean, without half measures or mixtures. Black against white. Pure reds, yellows and purples for evening dresses with a tail or a very slouchy body; knee-length skirts or mini-skirts, but all of which exalt the body of the wearer, adherent and snug. Fetish references for a strong collection but at the same time light and funny. which reinvents, as Gianni has always taught to do, a world and a style in a decisively Versace key, in a “Vunk” key