was successfully added to your cart.

Il matrimonio da fiaba della Principessa

Abiti eterei, leggerissimi veli di fiori pastello e petali dall’infiorata di Noto fanno da cornice a visi angelici nell’ultima collezione S/S 2018 di Luisa Beccaria ispirata al recente matrimonio di Lucilla, la figlia maggiore della stilista

Giovedì mattina, una bella giornata di sole che stranamente ha deciso di illuminare Milano evocando latitudini più temperate e soleggiate, un tocco di voglia di Sicilia trasportata al Nord della Penisola. Ai cancelli di via Palestro c’è la solita umanità in attesa di entrare per godere della sfilata: celebrità, buyers, blogger, giornalisti ed alla via così. Entriamo saltando tutte le file (il fatto di essere un giornalista e fotografo avrà pure i suoi vantaggi) e ci troviamo davanti uno spettacolo decisamente inconsueto: al centro del cortile che ospita la sfilata, sull’acciottolato in pietra, fa bella mostra di se un grande disegno floreale realizzato con petali dai colori tenui e variegati. Sulle sedie riservate per gli ospiti un sacchetto con delle mandorle decisamente buone… tutto molto strano… Ed è chiacchierando con lo staff che scopriamo che è tutto un richiamo al recente matrimonio di Lucilla Boaccorsi Beccaria, la figlia maggiore di Luisa, svoltosi in giugno guarda caso in… Sicilia vicino le tenute di famiglia. Tutto ora prende un suo senso: i disegni floreali realizzati da artisti provenienti dall’infiorata di Noto, le mandorle sono della tenuta di famiglia di Castelluccio dove ha avuto luogo il matrimonio. Tutto richiama quell’evento. Anche gli abiti non sono altro che un omaggio ai colori della Sicilia, ai suoi fiori, le sue tradizioni ed a quell’evento così speciale per la Maison: il matrimonio da fiaba. Sono leggerissimi, appena percepibili nella loro delicatezza. Un trionfo di tulle, jacquard a righe, sangallo, pizzo macramé, organza e naturalmente seta. Un sogno leggero e leggiadro per una collezione fuori dai tempi.
Thursday morning, a beautiful sunny day that strangely decided to illuminate Milan evoking more temperate and sunny latitudes, a touch of desire for Sicily transported to the north of the peninsula. At the gates of via Palestro there is the usual humanity waiting to enter to enjoy the show: celebrities, buyers, bloggers, journalists and so on. We enter by jumping all the queue (the fact of being a journalist and photographer will also have its advantages) and we find ourselves in front of a very unusual show: in the middle of the courtyard hosting the parade, on the cobbled court, a large floral design made with such in soft and variegated colors. On the chairs reserved to the guests a bag with very good almonds … all very strange … And it is chatting with the staff that we discover that it is all a reminder of the recent marriage of Lucilla Boaccorsi Beccaria, Luisa’s eldest daughter, held in June see case in … Sicily near the family estates. All now takes its meaning: the floral designs created by artists from the infiorata of Noto, the almonds are from the family estate of Castelluccio where the wedding took place. Everything recalls that event. Even the dresses are nothing more than a tribute to the colors of Sicily, its flowers, its traditions and to that special event for the Maison: fairytale wedding. Dresses very light, barely perceptible in their delicacy. A triumph of tulle, striped jacquard, broderie anglaise, macramé lace, organza and naturally silk. A light and graceful dream for a collection out of times.